Carbonai di Serra San Bruno

I Carbonai di Serra San Bruno, Reggio Calabria – Italia

I Carbonai di Serra San Bruno in Calabria

In Italia il mestiere del carbonaio era molto diffuso fino alla metà del XX secolo, in località montane e collinari dove la materia prima del legno era abbondante.
La trasformazione della legna in carbone vegetale è un’arte che si fa seguendo tecniche antiche, tramandate di generazione in generazione, ma è un’attività molto dura e sacrificata.
Oggi questo antico mestiere è ancora svolto in pochissime aree italiane, come a Serra San Bruno, nella provincia di Vibo Valentia in Calabria. Qui ci sono ancora delle famiglie di carbonai che producono carbone con le “carbonaie”. Queste montagnole di legno (strutture di origine fenicia) che ricordano i vulcani, sono ricoperte da fogliame secco e terriccio, e in dialetto locale sono dette “scarazzi”.
Le carbonaie vanno sorvegliate giorno e notte perché dopo aver appiccato il fuoco al loro interno si deve fare attenzione affinché questo non si spenga in quanto sarebbe complicato riaccenderlo e quindi si effettuano dei buchi su tutto la montagnola per permettere l’uscita del fumo.
Dalla colorazione del fumo si comprende se è necessario aumentare o ridurre il fuoco all’interno della carbonaia ai fini di una cottura ottimale.
Questo processo, della durata di trenta giorni, permette la disidratazione e la cottura del legno fino alla sua totale carbonizzazione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi